Con la crisi che ha messo in discussione i vecchi modi di operare la sostenibilità è divenuta necessaria”; la mancanza di responsabilità di molte aziende, tra le cause della crisi, ha indotto nei cittadini /consumatori una forte domanda di trasparenza e di correttezza rafforzando la necessità di ricostruire su basi nuove un rapporto di fiducia fra imprese e società.
In tale contesto s'inserisce l'evoluzione del concetto di responsabilità sociale, nato agli inizi del 2000 in stretta correlazione con il comportamento dell'imprese ed il loro impatto sulla società, per vederne ampliati i suoi ambiti di azione ed investire tutti gli attori del sistema divenendo responsabilità sociale condivisa. Un modello di innovazione sociale che facilita la nascita di nuove forme di cooperazione multi-stakeholder, multilivello e multisettoriale, incentivando la collaborazione tra pubblico e privato, profit e no profit al fine di trovare soluzioni comuni e condivise, capaci di coniugare innovazione e competitività con i valori della trasparenza e legalità, sostenibilità ed inclusività.

In questo scenario si inserisce “Spazio alla Responsabilità”, associazione fondata da Raffaella Papa nel 2012 per la diffusione nel Mediterraneo:
1. della Responsabilità Sociale Condivisa come modello di sviluppo territoriale che invita tutte gli attori a tener conto degli interessi collettivi nel perseguimento dei propri obiettivi e a rendere conto in modo trasparente delle proprie attività al fine di creare un sistema di fiducia reciproca, credibilità ed affidabilità propedeutico alla costruzione di una società equa, coesa ed inclusiva.
2. della Responsabilità Sociale d’Impresa come modello di business, slegato da retaggi puramente filantropici, che consente alle imprese di risparmiare risorse e migliorare le performance dei lavoratori, accrescere la propria reputazione ed incrementare la propria redditività potendo rispondere alla crescente domanda di prodotti e servizi sostenibili e responsabili nel mercato b2b come in quello b2c e che nel contempo ne rafforzi il ruolo di attore nelle dinamiche di sviluppo sostenibile nelle comunità territoriali di riferimento.

Tra le azioni e iniziative in essere evidenziamo:
1. il Salone Mediterraneo della Responsabilità Sociale Condivisa, partito nel 2012 con la sua edizione zero
2. il Forum Permanente della Responsabilità Sociale nel Mediterraneo, lanciato con la CARTA di NAPOLI
3. i Caffè della Responsabilità
4. Sportello e Osservatorio rating di legalità
5. il PReSS, Percorsi formativi sulla Responsabilità Sociale e Sostenibilità

 


Nel perseguimento dei suoi obiettivi, Spazio alla Responsabilità ha infatti dato vita nel 2014 al Forum Permanente della Responsabilità Sociale in Campania (Forum RSCampania), tavolo multi-stakeholder finalizzato a promuovere il dialogo sulle azioni di sostegno alla diffusione di una cultura della responsabilità presso le organizzazioni pubbliche e private, profit e no profit, cittadini e comunità territoriali.
A Giugno 2016, Spazio alla Responsabilità lancia la CARTA di NAPOLI, quale manifesto valoriale e programmatico con cui il Forum RSCampania prende il nome di FORUM PERMANENTE DELLA RESPONSABILITÀ SOCIALE NEL MEDITERRANEO con l'obiettivo di ampliare il suo raggio di azione per aggregare e coinvolgere organizzazioni operative nel bacino sud dell'Europa ed arrivare a realizzare gli STATI GENERALI DELLA RESPONSABILITA' SOCIALE NEL MEDITERRANEO.

Per l'impegno sui temi dello sviluppo sostenibile Spazio alla Responsabilità è stata accreditata tra i Partecipanti al Global Compact delle Nazioni Unite.

 


Associazione Spazio alla Responsabilità | C.F 95174910638

FORUM PERMANENETE DELLA RESPONSABILITA' SOCIALE NEL MEDITERRANEO

Via Bernini, 58 Napoli

T | 081 19574339      F | 081 19574340     @ | info@spazioallaresponsabilita.it 


Salone Mediterraneo della Responsabilità Sociale Condivisa

Organizzazione - Marketing e Comunicazione: Intramedia s.r.l.

Segreteria organizzativa: Rita Cristallo

Ufficio stampa: Angelo Cirasa 

Creatività:  Francesco De Luca

Accoglienza: Calendaria

Allestimenti: Formaperta

per informazioni sulle modalità di partecipazione: info@intramediasrl.com