Responsabilità Sociale nello Sport e attraverso lo Sport

Prende il via con l’intesa tra il Comitato Nazionale Italiano Fair Play e l’Associazione Spazio alla Responsabilità il piano di azioni , che si svilupperà a partire dal 2017 con eventi, tavoli di confronto e gruppi di lavoro, per promuovere la Responsabilità Sociale come modello di sviluppo sostenibile ed inclusivo nel Mediterraneo, secondo gli obiettivi previsti dall'Agenda 2030, attraverso il linguaggio universale dello sport.

Lunedì 27 febbraio, presso la sede romana del CONI, la presentazione delle prime iniziative in programma.

Napoli, 25/01/2017. Rafforzare il ruolo programmatico e paradigmatico dello Sport, rimettendone al centro i valori fondanti, per la diffusione della Responsabilità Sociale e per contribuire concretamente alla crescita di una società equa ed inclusiva in linea con i 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) promossi dalle Nazioni Unite per l’Agenda 2030, queste le finalità del protocollo d’intesa siglato tra il Comitato Nazionale Italiano Fair Play e l'Associazione Spazio alla Responsabilità.

“La Responsabilità Sociale rientra a pieno titolo tra i principi fondamentali dello Sport e tra i valori del Fair Play, inteso come sistema di regole etiche e di comportamento basato su rispetto, solidarietà, correttezza e onestà. E’ nella realizzazione di questi ideali che lo spirito dello Sport assume una dimensione sociale, nella sua capacità di parlare e arrivare alle persone - dichiara Ruggero Alcanterini, presidente del Comitato Nazionale Fair Play. Il Comitato Nazionale Fair Play, deve essere trade union naturale tra il mondo dello Sport e la Responsabilità Sociale e con questo impegno, che ci vede allineati con Spazio alla Responsabilità per sistema valoriale e metodologico, daremo avvio ad una serie di progettualità condivise e tavoli di scambio e lavoro concreto per promuovere e rafforzare politiche di sostenibilità e iniziative di inclusione e coesione sociale, nello Sport e attraverso lo Sport, con particolare riferimento all’area Euro-Mediterranea. La conferenza che si terrà a fine febbraio presso la sede del CONI a Roma rappresenta un primo importante momento di confronto sui temi oltre che di presentazione delle prime iniziative programmate nell’ambito del progetto”.

“Importante partnership – dichiara Raffaella Papa, presidente di Spazio alla Responsabilità - e prezioso tassello che arriva grazie alle intese ed agli impegni avviati lo scorso anno con il Comitato regionale Fair Play Campania, presieduto dall’Avv. Franco Campana, e che, in coerenza la Carta di Napoli – manifesto dei valori e delle linee programmatiche del CSRMed Forum - si aggiunge al piano d’azione per promuovere la Responsabilità Sociale come modello di sviluppo sostenibile ed inclusivo secondo gli obiettivi previsti dall'Agenda 2030. Ad oggi sono oltre settanta le organizzazioni aderenti al Forum Permanente della Responsabilità Sociale nel Mediterraneo (CSRMed Forum), tutte convergenti sulla necessità di mettere al centro delle proprie priorità i valori della trasparenza e della legalità, della sostenibilità e dell’innovazione, facendo emergere quei modelli virtuosi che possono essere replicati nei diversi contesti di riferimento. Lo Sport – prosegue Raffaella Papa - recuperando il patrimonio valoriale su cui si fonda e mettendo al servizio del bene comune il proprio linguaggio universale, può e deve assumere un ruolo di protagonista nella diffusione della cultura della Responsabilità presso imprese, cittadini e comunità dentro e fuori gli ambiti sportivi".