Il Consorzio ASI Napoli tra i promotori del 6° CSRMed


01/10/2018 | Con la sottoscrizione della Carta di Napoli, il Consorzio per l'Area di Sviluppo Industriale della provincia di Napoli aderisce al CSRMed Forum, la rete delle oltre 90 organizzazioni impegnate per promuovere la Cooperazione sulla Social Responsibility nel Mediterraneo, lanciata dall'associazione Spazio alla Responsabilità nel 2016.

Tra le prime linee programmatiche promuovere il Rating di legalità come strumento di qualificazione delle imprese, le Linee Guida dell’OCSE per una condotta responsabile ed i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile previsti per l'Agenda 2030. Tra le prime azioni già concordate, l'attiva partecipazione del Consorzio ASI Napoli al 6° CSRMed, Salone Mediterraneo della Responsabilità Sociale Condivisa - Camera di Commercio di Napoli 24/26 ottobre 2018 - l'unico evento dedicato ai temi dell'innovazione responsabile per lo sviluppo sostenibile sui nostri territori.

"Non ci può essere sviluppo se non c'è la convergenza delle forze più sane", dichiara Giosy Romano, Presidente del Consorzio ASI Napoli. "Legalità e trasparenza, innovazione e sostenibilità devono essere i principi fondanti intorno ai quali costruire un ecosistema collaborativo, che agevoli lo scambio tra modelli e buone prassi e la messa in rete delle imprese virtuose. Il lavoro finora svolto da Spazio alla Responsabilità va proprio in questo senso e non poteva non trovare nel Consorzio ASI Napoli un partner di riferimento per rafforzare il dialogo ed il coinvolgimento del mondo delle imprese.

"L'adesione del Consorzio ASI Napoli, è un risultato molto importante a testimonianza dell'impegno costante nel promuovere la Responsabilità Sociale sui nostri territori"– afferma Raffaella Papa, Presidente di Spazio alla Responsabilità ."Con questa intesa auspichiamo una proattiva collaborazione per sensibilizzare le imprese e stimolare percorsi di responsabilità sociale e sostenibilità. A partire dall'accreditamento in tema di Rating di legalità come strumento di qualificazione delle organizzazioni responsabili, per arrivare all'integrazione nelle strategie di crescita dell'impresa  dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile previsti dall'Agenda 2030, da tempo stiamo lavorando per promuovere principi e modelli ma anche azioni e strumenti disponibili, spesso oggetto di finanziamenti e contributi dedicati, che saranno proprio tra i temi trattati durante l'evento di ottobre.

Vai al 6°CSRMED