“Spazio alla Responsabilità” alla BMT 2012

Presente con un proprio spazio espositivo alla Borsa Mediterranea del Turismo 2012, “Spazio alla Responsabilità”, progetto promosso dalla omonima associazione e da Confimpresa con particolare riferimento alla sua articolazione della Campania, si pone l’obiettivo di contribuire alla diffusione delle norme e dei principi di comportamento responsabile con particolare riferimento alle Pari Opportunità enfatizzando l’impatto positivo che esso ha e potrebbe avere sullo sviluppo economico e sociale del territorio di riferimento e superiore alle aspettative è stato il consenso manifestato dagli operatori del comparto turistico presenti all’ultima edizione rispetto all’opportunità di un loro coinvolgimento nel Salone Mediterraneo della Responsabilità Socialee soprattutto in tutte le attività ad esso correlate e da realizzarsi fino a marzo 2013 in cui ci sarà la prima edizione.

Tra gli obiettivi del progetto "Spazio alla Responsabilità"c’è infatti la volontà di portare all’attenzione del nostro pubblico i risultati socio-economici ottenuti da sapienti amministrazioni cittadine, a livello nazionale ed internazionale, nell'applicazione di progettualità nell'ambito della sostenibilità dimostrandone il valore di denominatore comune a tutte le attività pubbliche e private, istituzionali e del singolo cittadino per creare una’unica visione di sviluppo condivisa a tutti i livelli. Particolari entusiasmi sono stati raccolti dalle rappresentanze di stati come India, Jamaica, Emirati Arabi, Slovenia, Brasile che desiderano diffondere iniziative e progetti portati avanti fuori dall’ambito strettamente turistico pur supportandolo.

Del resto, è emerso con chiarezza quanto sia rilevante per tutti gli operatori del settore turistico una gestione sempre più consapevole dell’impatto delle loro attività sui territori cui si riferiscono confermando la necessità di un approccio che valorizzi le economie locali a vantaggio delle comunità presenti e che contribuisca a preservare se non migliorare l’ambiente che li ospita. Da qui la necessità di sensibilizzare e formare tutti gli operatori della filiera comprendendone anche il destinatario finale e cioè il turista che deve acquisire una sempre maggiore consapevolezza non solo dell’impatto del suo comportamento in vacanza ma anche del suo ruolo di responsabile d’acquisto che nell’orientare la propria scelta solo verso operatori turistici che adottano strategie sostenibili possa contribuire al processo di “contagio responsabile” di tutto il comparto e determinare l’estinzione di operatori irresponsabili!

Alla luce di quanto evidenziato intendiamo porre all’attenzione della Progecta, società organizzatrice della BMT, l’opportunità di creare di concerto, in seno anche a questa importante manifestazione, tutta una sezione dedicata alla Responsabilità Sociale per offrire, attraverso spazi espositivi, convegni e workshop, l’occasione agli operatori turistici, associazioni no profit e aziende operanti nell’ambito della sostenibilità a vari livelli di confrontarsi, condividere le buone pratiche e costruire nuove progettualità.

Proposta di progetto che vede già una base di collaborazione con l’Anea, ente organizzatore dell’EnergyMed –Mostra Convegno dedicata alle fonti rinnovabili e l’efficienza energetica-che ha preceduto la BMT di una settimana e con la quale ha già avviato un percorso di collaborazione nell’ottica dell’ottimizzazione dei costi di allestimento congiunto e in parte condiviso delle due manifestazioni. Caso vuole che sempre a marzo 2013 ci sia anche la prossima edizione di Agrosud, biennale dedicata alle tecnologie ed innovazioni applicate al settore agroalimentare. Tra le opportunità intrinseche al progetto "Spazio alla Responsabilità" si annovera dunque la messa in rete di tre macro settori,Energia, Turismo e Agroalimentare quali indiscussi motori dell’economia mediterranea attraverso un unico filo conduttore legato alla sostenibilità per creare un’occasione di forte concentrazione sul tema nonché di attrazione per il nostro territorio.